Sins of the Solar Empire recensione del gioco.

Appena cinque anni fa, sentendo parlare di una nuova strategia spaziale, avremmo pensato: giocare o non giocare. Allora questo genere era follemente popolare: HomeWorld, Nexus, Star Trek: Armada, Haegemonia. Oggi questo genere non è così popolare, i fan sono privati ​​dell'attenzione e ogni progetto che esce viene esaminato quasi al microscopio. Ma ora, un nuovo progetto, qual è il frutto di IronClad con un nome così poetico?

Non appena inizi il gioco, ti rendi subito conto che questo non è solo un gioco, questa è una saga epica, devi solo guardare le dimensioni delle mappe per le battaglie.

La campagna per giocatore singolo nel gioco, francamente, non brilla di nuove scoperte, possiamo persino dire che non brilla affatto. Tutto è semplice fino alla banalità: raccogliamo materie prime, costruiamo una flotta enorme e iniziamo una lenta ma sicura spazzata del territorio dai "nemici". Si viene distratti dalla monotona "chiamata" solo in quei momenti in cui diventa necessario utilizzare le abilità speciali delle ammiraglie o ordinare rinforzi. Per quei giocatori che amano le strategie tattiche, qui sarà molto noioso: non c'è il minimo spazio per usare le manovre, perché il viaggio tra le stelle avviene solo lungo gli stessi tunnel.

Il sistema di combattimento più fastidioso: devi solo fare clic sul nemico e la tua flotta si affretterà a obbedire all'ordine. Qui ci sono solo alcune strane prestazioni: due navi, fermandosi una di fronte all'altra, metodicamente "blizzard" l'avversario con vari cannoni a bordo. È triste? Ovviamente ci aspettavamo di più dal gioco. Ed è questo più che appare nel momento in cui inizi a giocare in multiplayer.

Inutile dire che combattere un vero nemico è molto più interessante di un computer. Naturalmente, l'IA è tutt'altro che stupida, ma opera in stretta conformità con le istruzioni pre-scritte. Un passo a sinistra, un passo a destra è semplicemente impossibile. Quando giochi con una persona viva, il fattore umano e l'intraprendenza della mente si fanno sentire molto bene.

I giochi online in Sins of the Solar Empire, posso solo confrontarli con Supreme Commander: le dimensioni delle mappe, le battaglie globali, l'eccellente scalabilità, ma soprattutto, le battaglie online non saranno fugaci. Una battaglia standard su una piccola mappa può durare da quattro a cinque ore, e se oscilli su una grande mappa, preparati a sederti al computer per il giorno successivo, l'importante è non dimenticare di pagare per Internet.

Vale la pena ricordare che nella modalità online non è necessario iniziare subito una guerra, ci sono molti modi: ricerca, economia, costruzione. Non puoi ricordare tutto, e quindi l'opportunità di rigiocare è semplicemente infinita, e questo è il vantaggio principale di qualsiasi gioco: non raccogliere polvere sullo scaffale, ma ricordare periodicamente il mondo.