Recensione Panasonic Lumix DMC-GF1

Sebbene Panasonic abbia rilasciato due micro fotocamere 4/3 l'anno scorso, con la Panasonic GF1 hanno deciso di provare a realizzare il pieno potenziale del formato. Il vantaggio principale risiede nelle dimensioni e prima di tutto nell'ottica, non nel corpo del dispositivo stesso. Un altro importante vantaggio della Panasonic GF1 rispetto a una fotocamera digitale di dimensioni simili è il suo sensore più grande, che fornisce una migliore sensibilità alla luce e, naturalmente, obiettivi intercambiabili, che consentono alla fotocamera di espandere notevolmente le sue capacità.

La Panasonic GF1 ha un sensore da 12,1 megapixel, LCD da 3 pollici e un obiettivo principale da 20 mm f / 1,7. Un flash pop-up integrato si trova nella parte superiore del corpo e il GF1 ha anche una slitta flash esterna che può essere utilizzata per montare un mirino elettronico opzionale inclinato verso l'alto di 90 gradi.

Gli utenti possono passare dalla modalità foto a quella video scegliendo tra il pulsante di scatto o il pulsante Registra.

La Panasonic Lumix DMC-GF1 è disponibile in due diverse configurazioni. Il kit DMC-GF1C viene fornito con un obiettivo 20 mm f / 1.7, il kit DMC-GF1K viene fornito con un obiettivo OIS 14-45 mm f / 3.5 - 5.6. Mirino esterno venduto separatamente.

Revisione degli utenti

Poiché Panasonic è il creatore della prima fotocamera digitale dello standard micro 4/3, è naturale che produca un dispositivo di questo formato con dimensioni minime. Dopo il grande successo dell'Olympus E-P1, è bello affermare che Panasonic non lascerà il piccolo segmento SLD.

Al contrario, producono la stessa fotocamera digitale piccola, convincente e attraente che piacerà agli utenti che non vogliono scendere a compromessi sulla qualità dell'immagine. Inoltre, le sue dimensioni e il suo peso sono in ogni modo possibile da portare con te anche durante un lungo viaggio.

In qualità di azienda che attrae e mantiene molti nuovi fan entusiasti con le fotocamere digitali della serie LX3, ZS3 e FZ, Panasonic produce naturalmente fotocamere micro 4/3 piccole e piatte con lo stesso design estetico. Ed è esattamente quello che hanno fatto: hanno combinato la versatilità della Lumix G1 con l'ingombro ridotto delle fotocamere digitali Deluxe più tradizionali come la LX3 e hanno realizzato la Panasonic GF1.

Aspetto e design

La Panasonic Lumix GF1 è molto piccola, compatta e comoda con proprio ciò di cui hai bisogno. Ma questo ascetismo può anche essere bello. Il suo peso (346 g) ti permette di sentire la forza e il design ben bilanciato. L'Olympus E-P1, in confronto, pesa 454 g con un obiettivo da 17 mm, quindi sono notevolmente simili. Anche le dimensioni sono simili, carcassa Panasonic GF1 119 x 71 x 36,3 mm e E-P1 121 x 70 x 35 mm. Quindi la E-P1 è leggermente più larga, leggermente più corta e leggermente più sottile della Panasonic GF1 di appena un millimetro circa. La Panasonic GF1 sembra effettivamente più piccola e compatta. Questo non vuol dire che sia migliore degli altri, solo diverso.

Cominciamo dalla parte anteriore della Panasonic GF1. Ha un'eccellente presa per le dita, ampia per una fotocamera piatta ed è abbastanza comoda da tenere durante le riprese. Una lampada autofocus fa capolino da sotto il logo Lumix e un pulsante di rilascio dell'obiettivo argento si trova a destra dell'obiettivo. Quattro fori sono visibili sopra la parte superiore dell'obiettivo e sotto la slitta a contatto caldo. All'inizio pensavamo fossero per il microfono, ma si scopre che lo sono per l'altoparlante, non è chiaro il motivo per cui vengono in primo piano, forse questo è l'unico posto che siamo riusciti a trovare.

Dall'alto, la GF1 assomiglia alla maggior parte delle fotocamere digitali. La slitta ha una copertura unica, ma ciò che è nascosto sotto è discusso di seguito. In alto a destra della scarpa c'è un piccolo foro per il microfono. Successivamente, vediamo la ghiera delle modalità, sotto c'è il timer e l'interruttore della modalità burst. Un semplice interruttore di accensione è dietro il pulsante di scatto e alla sua destra c'è il pulsante di registrazione video: ciascuna delle modalità è disponibile in qualsiasi momento. Il pulsante di scatto è reattivo, con una transizione graduale alla pressione completa. Si differenzia dall'Olympus E-P1 per una risposta più chiara.

Si noti inoltre che la Panasonic GF1 ha punte del cinturino più moderne. Gli anelli a D in metallo sulla E-P1 e alcuni altri DSLR non sono adatti per i video perché fanno rumore che il microfono della fotocamera rileva chiaramente. Quindi il tessuto è molto più preferibile in questo caso.

L'LCD da 3 pollici è molto nitido, con 460.000 punti, sufficienti per confermare la messa a fuoco con grande precisione, ed è migliore dei 230.000 punti della E-P1. I pulsanti di controllo sono piccoli, ma tattili. La plastica testurizzata per una presa migliore viene applicata solo a destra, completando la perfetta aderenza per la mano.

Veloce

I pulsanti OPEN sul retro attivano un meccanismo flash a molla che si solleva e si sposta contemporaneamente. Il meccanismo a cerniera funziona in modo impressionante, anche se molte persone potrebbero danneggiarlo accidentalmente quando provano a chiuderlo. La piegatura è necessaria nell'ordine inverso, applicando forza verso il basso e all'indietro.

Il flash ha un numero guida di 6 metri a ISO 100, che è significativamente inferiore rispetto al flash in FL360 e FL500.

Mirino elettronico

Ora diamo un'occhiata a una parte unica del corpo: il suo connettore per il mirino elettronico rotativo DMW-LVF1 opzionale. Questo accessorio può essere utilizzato se si hanno problemi a visualizzare l'LCD sotto la luce diretta o se si preferisce semplicemente scattare attraverso il mirino.

La risoluzione LVF1 è di 202.000 punti, ma con aggiornamento di 60 fps e ingrandimento 1,04x. Viene fornito in una custodia in pelle molto spessa con un anello per il trasporto. All'interno della custodia è presente una presa di plastica in cui il DMW-LVF1 viene fissato in modo rapido e sicuro.

Sensore

La Panasonic Lumix GF1 si basa sul sensore di immagine Panasonic Live MOS con dimensioni di 17,3 x 13,0 mm, che è la dimensione standard per i formati di fotocamera micro 4/3 e 4/3. Il modello di sensore specifico nella Panasonic GF1 è lo stesso della Panasonic 2008 G1, la prima microcamera 4/3.

Il sensore ha una risoluzione effettiva di 12,1 megapixel e fornisce un'immagine in formato 4: 3 con dimensioni fino a 4000 x 3000 pixel. Oltre alle due modalità 4: 3 a bassa risoluzione di 2816 x 2112 e 2048 x 1536 pixel, la Panasonic GF1 offre tre modalità in proporzioni 3: 2, 16: 9 o 1: 1. Panasonic GF1 in modalità 3: 2 crea un'immagine di 4000 x 2672, 2816 x 1880 e 2048 x 1360 pixel, in modalità 16: 9, un'immagine di 4000 x 2248, 2816 x 1584 e 1920 x 1080 pixel e per la modalità 1: 1, le risoluzioni caratteristiche sono Rispettivamente 2992 x 2992, 2112 x 2112 e 1504 x 1504.

Gamma ISO

La sensibilità ISO va da 100 a 3200. C'è anche una modalità automatica, il limite superiore può essere definito dall'utente da 200 a 1600, oltre a una funzione ISO intelligente che tiene conto non solo della luminosità della scena nel determinare la sensibilità, ma anche del movimento del soggetto.

Rimozione della polvere

La Panasonic GF1 incorpora un sistema di filtro antipolvere a ultrasuoni che vibra sopra il sensore di immagine a 50.000 cicli al secondo per rimuovere la polvere che si deposita sul materiale appiccicoso sotto il filtro.

Autofocus

La Panasonic Lumix GF1 offre una messa a fuoco automatica con rilevamento del contrasto TTL a 23 punti e include una lampada per la messa a fuoco automatica per facilitare la messa a fuoco in condizioni di scarsa illuminazione. C'è anche una modalità di messa a fuoco a più punti, nell'AF a un punto GF1, è possibile selezionare la messa a fuoco automatica con inseguimento e la modalità di rilevamento del volto.

Se viene rilevato un volto, la fotocamera può regolare automaticamente la messa a fuoco e l'esposizione per garantire che il volto del soggetto venga visualizzato correttamente. Quando vengono rilevati nell'inquadratura, è possibile dare priorità a sei volti sugli altri nella scena (e uno sull'altro, in base all'ordine impostato quando viene impostata la fotocamera) quando si determina l'esposizione, inoltre, i nomi di un massimo di tre volti possono essere inseriti automaticamente nei metadati dell'immagine.

Il riconoscimento facciale offre anche un aiuto con la modalità di riproduzione, rendendo più facile trovare le foto di una persona specifica e, nel caso in cui un volto non venga rilevato correttamente, i segni possono essere modificati dopo l'acquisizione. Tuttavia, le immagini che non sono state contrassegnate durante la ripresa non possono essere contrassegnate manualmente. Panasonic GF1 può riconoscere fino a sei persone, assegnare nomi a ciascuna e puoi memorizzare fino a tre immagini di ogni volto, la fotocamera potrebbe rilevare e riconoscere più accuratamente le persone.

Modalità

La Panasonic GF1 include Intelligent Auto, Programma, Priorità diaframma, Priorità otturatore, Scatto manuale, Film P, Personalizza 1 e 2, Scene, Colori personalizzati.

Le modalità personalizzate Panasonic GF1 consentono di salvare quattro gruppi di impostazioni per un successivo salvataggio: uno accessibile immediatamente dalla posizione Altro1 e gli altri tre accedono al selettore della posizione nella posizione Altro2, quindi utilizzare i pulsanti Menu / Set e i pulsanti freccia per selezionare Altro2-1, 2- 2 o 2-3. I suoni sono insoliti, ma sarà utile per i fotografi più seri che desiderano prontamente disponibili diverse impostazioni standard.

Posizione scena offre 17 modalità per aiutare i principianti a ottenere i risultati desiderati con il minimo sforzo: Ritratto, Pelle morbida, Paesaggio, Architettura, Sport, Sfocatura periferica, Floreale, Cibo, Soggetti, Ritratto notturno, Paesaggio notturno, Fuochi d'artificio, Bambino 1 + 2 (È possibile tenere traccia dei compleanni di due bambini diversi, il che consente al software Panasonic di visualizzare l'età del bambino insieme alla foto), Animali domestici, Festa, Tramonto.

Undici di queste modalità di scatto sono applicabili non solo alle immagini fisse, ma anche ai video. La modalità Automatica intelligente GF1 di Panasonic è in grado di rilevare automaticamente alcuni tipi di scene e selezionare la modalità appropriata dal seguente set: ritratto, paesaggio, macro, ritratto notturno, paesaggio notturno o bambino. La posizione dei colori personalizzati consente all'utente di scegliere tra otto stili di immagine predefiniti: espressivo, retrò, pulito, elegante, monocromatico, arte dinamica, silhouette o personalizzato e consente a ogni stile di essere adattato ai gusti dell'utente in termini di tonalità, luminosità e saturazione del colore.

Estratto

I tempi di posa sono disponibili in una gamma di lunghezze focali da 1/4000 a 60 secondi, inoltre la modalità lampada è limitata a un massimo di quattro minuti. La sincronizzazione del flash può essere trovata da 1/160 di secondo. La Panasonic GF1 utilizza la misurazione matrix a 144 zone per determinare l'esposizione e la modalità di misurazione include multi-zona intelligente, ponderata centrale e spot. La compensazione dell'esposizione 3.0 EV è disponibile in incrementi di 1/3 EV e il GF1 consente il bracketing dell'esposizione in incrementi di 0,3 o 0,7 EV su tre, cinque o sette scatti.

Le modalità di bilanciamento del bianco includono auto, cinque preimpostazioni (luce diurna, nuvoloso, ombra, alogena, flash), due impostazioni manuali di bilanciamento del bianco e la possibilità di impostare direttamente la temperatura del colore. Il bracketing del bilanciamento del bianco è disponibile anche su entrambi i lati degli assi blu / ambra e magenta / verde.

La Panasonic GF1 conserva anche alcune caratteristiche più insolite dei modelli G1 e GH1. Diverse modalità video consentono al fotografo di scegliere tra una varietà di colori di rendering, simile alla scelta di diversi tipi di pellicola. La Panasonic GF1 offre sei modalità a colori e tre in bianco e nero, tutte regolabili per contrasto, nitidezza, saturazione e potenza del rumore.

Inoltre, ci sono due modalità video personalizzate che consentono all'utente di salvare in modo ottimale il video per un utilizzo futuro. Infine, l'impostazione multi-video darà al fotografo la possibilità di scegliere tra due o tre tipi di pellicola in sequenza ogni volta che si preme il pulsante di scatto.

Riproduzione

Due modalità di riproduzione strettamente correlate sono state aggiornate con successo sulla Panasonic GF1. La modalità di presentazione e riproduzione in G1 e GH1 consente all'utente di limitare la selezione delle immagini solo a quelle i cui volti sono riconosciuti dal sistema di riconoscimento della fotocamera, il che è estremamente comodo per trovare rapidamente immagini o visualizzare una presentazione di persone che molto probabilmente si desidera vedere ... GF1 adotta questa opzione avanzata, che consente di filtrare le immagini non solo contenenti volti riconosciuti, ma anche quei file contrassegnati come appartenenti ad altre categorie: ritratti (inclusi baby e pelle morbida), paesaggi (inclusi architettura e tramonto) , notte, sport / festa, bambino, animali domestici, generi alimentari, viaggi e video.

video

Oltre a catturare immagini fisse, la Panasonic Lumix GF1 è anche in grado di registrare video clip utilizzando la compressione AVCHD Lite o Motion JPEG. La designazione Lite AVCHD è una variazione del formato AVCHD sviluppato congiuntamente da Sony e Panasonic, ei suoi dispositivi di supporto sono in grado di registrare a una risoluzione massima di 720p (1280 x 720 pixel) utilizzando la compressione MPEG-4 AVC / H.264. Il modello precedente GH1 supporta la specifica AVCHD completa, che gli consente di offrire la modalità 1920 x 1080 (1080i).

Un'altra differenza nella modalità video tra GF1 e GH1 è che il modello che stiamo recensendo non consente il controllo diretto della velocità dell'otturatore durante la registrazione del video. Invece, in modalità filmato, P consente di controllare solo l'apertura e la compensazione dell'esposizione. La Panasonic GF1 converte anche in stereo dal suo microfono monofonico incorporato e dispone di un jack per dispositivi esterni. Un grande vantaggio è che non c'è ancora alcun limite alla lunghezza di una clip durante la registrazione utilizzando la modalità AVCHD Lite, la limitazione è introdotta solo dallo spazio libero sulla scheda di memoria, dalle sue prestazioni e dalla carica della batteria.

Panasonic GF1 offre tre livelli di compressione per clip AVCHD Lite, 17 Mbps, 13 Mbps o 9 Mbps. In alternativa a AVCHD Lite, Motion JPEG può registrare video a 30 fotogrammi al secondo con una risoluzione di 1280 x 720, 848 x 480, 640 x 480 o 320 x 240 pixel.

La fotocamera può anche funzionare con l'autofocus continuo durante la registrazione di filmati se l'obiettivo montato supporta questa capacità. L'obiettivo Panasonic da 20 mm si è comportato abbastanza rapidamente durante i test e ha funzionato bene nella messa a fuoco, mentre l'obiettivo Olympus da 17 mm era leggermente più rumoroso e più manipolato per regolare la messa a fuoco.

Riprese di fotogrammi

Panasonic GF1 può memorizzare immagini in formato JPEG conforme a RAW o EXIF ​​2.21 con livelli di compressione buoni o standard, è possibile salvare ogni immagine in entrambi i formati RAW + JPEG contemporaneamente. Sono disponibili gli spazi colore SRGB e Adobe RGB.

Lo scatto a raffica consente fino a tre fotogrammi al secondo ed è limitato a circa sette scatti RAW per raffica. (Abbiamo ottenuto un po 'meno nei nostri test: 2,82 fps per 6 file RAW.) Quando si scatta in formato JPEG, non c'è limite alla durata della raffica, tutto, come al solito, si basa sullo spazio libero della scheda flash e sulla capacità della batteria, ovviamente , con una velocità di scrittura sufficiente della scheda flash. Le immagini vengono salvate su schede SD, inclusi i tipi SDHC a capacità maggiore.

Sistema

Una caratteristica importante della Panasonic GF1 è che supporta una famiglia ottica avanzata. Pertanto, l'obiettivo Olympus 17mm f / 2.8 e il flash Olympus FL-14 possono essere utilizzati senza problemi, ma il mirino ottico Olympus VF-1, che viene fornito con un obiettivo da 17 mm, non si adatta alla slitta GF1.

Panasonic sta promuovendo in modo molto aggressivo obiettivi per la micro piattaforma 4/3, mentre Olympus si è appena unita a questa comunità con il rilascio della E-P1. Sono ora disponibili otto obiettivi, che coprono una gamma di lunghezze focali da 7 a 200 mm, che equivale a 14 a 400 mm per una fotocamera da 35 mm. Quattro di questi obiettivi sono dotati di stabilizzazione dell'immagine, più un obiettivo macro e due design sottili per un profilo piatto. Tutti gli obiettivi che abbiamo testato sono piuttosto impressionanti, specialmente l'eccezionale 7-14mm. L'Olympus M.Zuiko 14-42mm è tecnicamente avanzato con la fotocamera montata su un treppiede, ma quando viene utilizzato a mano o sull'Olympus E-P1, l'obiettivo Panasonic GF1 può vibrare, provocando immagini sfocate.

Lenti standard 4/3

Panasonic 14-45mm f / 3.5-5.6

Olympus Zuiko M 14-42mm f / 3.5-5.6

Panasonic 20mm f / 1.7

Olympus Zuiko 17mm M. f / 2.8

Panasonic 45-200mm f / 4.0-5.6

Panasonic 14-140 mm f / 4.0-5.8

Panasonic 7-14mm f / 4.0

Panasonic 45mm f / 2.8 Macro

Interfacce

La Panasonic GF1 include un connettore mini HDMI di tipo C che consente immagini ad alta definizione, nonché un'uscita audio / video a otto pin compatibile monofonica NTSC / PAL standard che è diversa dal connettore a 14 pin del GH1. Per trasferire le immagini su un computer, la Panasonic GF1 offre la connettività USB 2.0 ad alta velocità. C'è anche un jack da 2,5 mm per un telecomando cablato.

Batteria

Alimentato dalla batteria agli ioni di litio da 7,2 V, 1250 mAh di Panasonic (DMW-BLB13PP), la stessa variante è utilizzata in G1 e GH1. GF1 supporta la tecnologia ID-Security, che consente l'uso di batterie di terze parti.

La capacità della batteria è di 380 scatti quando si utilizza l'LCD e l'obiettivo 20 mm f / 1.7, o 350 scatti quando si utilizza l'LCD e l'obiettivo 14-45 mm f / 3.5-5.6. Il passaggio a un EVF esterno opzionale prolunga la durata della batteria di circa 50 scatti con qualsiasi obiettivo, grazie al ridotto consumo energetico del mirino LCD.

Scatto con Panasonic GF1

Rispetto alla Olympus E-P1, la Panasonic GF1 è simile, forse anche un po 'più piacevole da usare, grazie al suo autofocus più veloce e all'interfaccia più semplice. Entrambe queste piccole fotocamere occupano uno spazio minimo per il trasporto rispetto ad alcune DSLR abbastanza grandi, sono solo un altro accessorio di dimensioni, si adattano facilmente a una valigetta, una borsa per laptop con un obiettivo aggiuntivo o anche due. Allo stesso tempo, i dispositivi consentono di scattare foto che sembrano scattate con una grande reflex digitale.

Kit da 20 mm

Con un obiettivo 20mm f / 1.7 preinstallato, la Panasonic GF1 ha un bell'aspetto. È in qualche modo simile a una macchina fotografica di reportage e, si potrebbe dire, è l'espressione più pura della perfezione del design giapponese. Si è tentati di confrontarlo con il mistero del telemetro tedesco, ma questo minimalismo giapponese è bello da solo.

Per quanto riguarda l'obiettivo stesso, il 20mm f / 1.7 scatta scatti molto fluidi e nitidi da f / 2 af / 22 attraverso l'inquadratura e ammorbidisce leggermente gli angoli af / 1.7. La sua gamma preferita è da f / 2 af / 8. Anche l'aberrazione cromatica è bassa, inferiore al M. Zuiko 17mm f / 2.8. C'è un po 'di vignettatura (ombreggiatura negli angoli) quando è aperto. Quando si riprende un video, la messa a fuoco è leggermente più lontana rispetto ai 17 mm manuali. L'ultimo aggiornamento del firmware ha migliorato significativamente il comportamento di 17 mm, ma i salti e il rumore durante la registrazione erano ancora più evidenti.

20 mm è un po 'largo per i ritratti poiché produce troppa distorsione prospettica quando si riprendono persone a distanza di ritratto, ma è un obiettivo impressionante per la fotografia all'aperto e all'aperto. C'è pochissima distorsione geometrica, probabilmente dovuta alla post-elaborazione interna alla fotocamera, che rende tutte le immagini da 20 mm piuttosto semplici.

Kit da 14-45 mm

Abbinata a un obiettivo 14-45mm f / 3.5-5.6, la Panasonic GF1 è meno compatta, ma pende uniformemente sulla spalla e praticamente non abbassa il corpo. È facile dimenticare che si tratta di un obiettivo OIS, ma il processo di registrazione video me lo ha ricordato: il video a mano libera era sorprendentemente nitido.

E anche durante le riprese, quando la fotocamera doveva essere tenuta sopra le teste delle persone di fronte a te, il che causava molte vibrazioni, non c'erano effetti significativi sotto forma di sfocatura.

Il test del 14-45 mm sulla Panasonic G1 ha dimostrato che è un obiettivo eccellente e gli scatti sono per lo più piatti anche a grandangoli. Questo è raramente il caso con le lenti in dotazione. Panasonic esegue la post-elaborazione nella fotocamera, ma lo fa così bene che non vengono poste domande. È difficile distinguere tra scatti effettuati con un obiettivo da 20 mm e uno da 14-45 mm senza leggere EXIF, il che è un buon segno.

È difficile decidere quale obiettivo scegliere nel kit. Comodo per non preoccuparsi della focale da 20mm. Man mano che ci si abitua, è molto comodo sapere sempre cosa aspettarsi, soprattutto quando la fotocamera è puntata sui volti. Naturalmente, lo zoom offre più opzioni quando si scattano foto di bambini o quando non è possibile avvicinarsi al soggetto.

Alcuni obiettivi costano pochissimo, ma la qualità è davvero impressionante. Il migliore è l'obiettivo da 7-14 mm, che ha funzionato sorprendentemente bene quando lo abbiamo testato con la GH1, giustificando l'acquisto di una serie G di Panasonic da solo.

Benefici

È impossibile indicare un singolo aspetto che richiederebbe un cambiamento radicale. Possiamo rimproverare che viene utilizzata plastica troppo dura del coperchio della porta dell'interfaccia sul lato sinistro. I piccoli pulsanti neri sul retro della fotocamera sono di dimensioni ottimali per rimanere fuori mano fino a quando non ne hai bisogno, ma è intuitivo trovarli anche al buio. Dopo essersi abituati ai controlli, ovviamente. I supporti del cinturino delicatamente curvi accettano prontamente un cinturino in tessuto per la videografia. Sia i pulsanti di scatto che il pulsante di rilascio dell'obiettivo hanno parti metalliche splendidamente realizzate che trasmettono un senso di precisione pur rispondendo in modo fluido.

L'unico problema ergonomico che ho dovuto affrontare era che di solito era accidentale cambiare la posizione dell'interruttore del timer quando cercavo di ruotare il selettore di modalità. Ma questa è una questione di abitudine, perché in effetti è conveniente passare manualmente senza dover entrare nelle impostazioni del software. È più facile imparare a controllare il tuo comportamento che armeggiare costantemente con il menu.

Scattare con la Panasonic GF1 è meglio di quanto potresti immaginare. La messa a fuoco è molto veloce, notevolmente più veloce della Olympus E-P1 e premendo l'otturatore si produce un suono piacevole e silenzioso dell'otturatore e l'immagine appare immediatamente. Ciò avviene abbastanza rapidamente da consentirti di goderti il ​​tuo hobby senza pensare troppo alle impostazioni. L'impostazione dei parametri è piuttosto semplice. Puoi iniziare a scattare in modalità programma ruotando rapidamente la manopola e in questo momento sullo schermo viene visualizzata una scala mobile per darti una rappresentazione grafica di ciò che puoi ottenere nell'immagine.

La scala appare anche nelle modalità priorità diaframma, velocità otturatore e manuale. In modalità manuale, è possibile passare da uno all'altro selezionando sul disco. Anche nelle modalità Intelligent Auto e Scena, puoi regolare rapidamente le impostazioni di esposizione, più o meno 3 EV.

Non per lo sport

Se stai cercando una fotocamera per la fotografia d'azione e sportiva, le DSLR più grandi faranno meglio. La velocità di scatto a raffica è di poco inferiore a tre fotogrammi al secondo, rendendo difficile catturare l'azione, soprattutto perché la maggior parte delle fotocamere nella fascia di prezzo ha un mirino ottico. Il monitor LCD si spegne durante lo scatto continuo, mostrando solo l'ultimo fotogramma, e non torna in Live View per continuare a seguire il soggetto. Potresti acquistare un piccolo mirino ottico e usarlo per mantenere la fotocamera sul bersaglio, ma questa non è una garanzia che otterrai immagini normali a tutte le lunghezze focali (tranne con un obiettivo da 20 mm). Naturalmente, puoi anche girare un filmato in modalità JPEG HD e selezionare 1280x720 pixel per l'uso sul web.

Menu veloce

Il Panasonic GF1 dà accesso al menu rapido da un'icona esistente sul display, visualizzando un elenco di icone in alto. Premendo il pulsante del menu Q si richiama qualsiasi elemento che è stato modificato per ultimo, diventa giallo e appare sullo schermo. È possibile spostarsi tra gli elementi nella parte inferiore e superiore dello schermo utilizzando la freccia sinistra; è possibile selezionare da ciascun menu a discesa utilizzando le frecce su e giù.

Luminoso

Nostalgico

B / n dinamico

Entrando nel menu video, prima di tutto, è interessante come apparirà il video in bianco e nero. Le voci di menu sono un po 'sparse, ma puoi usare la modalità Multifilm per esporre tre diversi stili video in rapida successione, proprio come il bracketing. È necessario premere l'otturatore tre volte di seguito. Puoi impostare standard, dinamici e dinamici in bianco e nero per impostazione predefinita o quelli che utilizzerai più spesso. Delle tre opzioni, la modalità video nostalgica è la più adatta alla scena.

Sono disponibili tre modalità in bianco e nero, tra cui standard, dinamica e anti-alias. Dynamic fornisce un contrasto più nitido, corretto per la scena per buoni toni di bianco e nero, mentre gli altri due sono più noiosi.

Abbiamo scoperto che la gamma dinamica della Panasonic GF1 era inferiore rispetto alla maggior parte delle moderne reflex digitali, il che significa che è più probabile che si perdano i dettagli delle ombre o si illumini il cielo nelle riprese, soprattutto quando si scattano foto di paesaggi durante il giorno. Non è così raro, abbiamo visto lo stesso con l'Olympus E-P1 nelle immagini. Dovresti anche fare attenzione quando scatti un matrimonio con la GF1 senza esposizione. Ma la Panasonic GF1 ha funzioni di bracketing così estese per scattare tre, cinque o sette fotogrammi con compensazione dell'esposizione che i fotografi di paesaggi dovrebbero sentirsi abbastanza sicuri di scattare con la GF1 in pieno giorno.

Per quanto riguarda il resto delle opzioni disponibili, non tutti saranno troppo interessati a funzioni come la sfocatura periferica o il rilevamento dei volti. Questa è più una prerogativa delle fotocamere compatte, quindi ci concentreremo maggiormente sull'utilizzo della Panasonic GF1 come fotocamera per appassionati. La fotocamera è stata utilizzata principalmente in modalità priorità diaframma, con un punto AF centrale, ISO e regolazioni del tipo di video effettuate quando necessario. Il bilanciamento del bianco automatico è stato abbastanza buono per la maggior parte del tempo, anche in interni. La ripresa di video con la Panasonic GF1 è stata più comoda della Olympus E-P1, probabilmente perché la GF1 ha un pulsante di registrazione integrato, che consente di avviare immediatamente le riprese video senza dover cambiare la ghiera delle modalità.

La maggior parte delle reflex digitali sono troppo pesanti per essere appese al collo, ma la Panasonic GF1 si blocca perfettamente senza causare alcuno sforzo. Il cinturino si intromette ancora quando si riprendono immagini verticali, ma la sua connessione in tessuto al corpo non fa alcun rumore evidente, quindi è la combinazione perfetta.

Panasonic GF1 Qualità dell'immagine

Uno dei problemi con GF1 si applica anche a GH1 e G1: l'elaborazione della fotocamera gialla e arancione. Il giallo ha una sfumatura verde, l'arancione diventa tenue, quasi marrone. Il passaggio alla modalità video dinamica risolve in qualche modo il problema, ma modifica il contrasto generale, le impostazioni del colore, ad esempio rosso e viola, nel modo più indesiderabile. La buona notizia è che scattare in RAW e elaborare con Adobe Camera RAW risolve completamente il problema. Se stai bene con lo scatto e l'elaborazione di immagini RAW, per non parlare di memorizzarle sul tuo disco rigido, questi particolari problemi di colore non ti infastidiranno, ma vale la pena considerare se JPEG è il tuo metodo di scatto preferito.

Problemi di giallo e arancione in JPEG

L'immagine JPEG in alto è stata catturata in modalità still life, presa direttamente dalla fotocamera. Il quarto, il quinto e il sesto filo dovrebbero avere diverse sfumature di giallo, ma hanno un aspetto verdastro e il terzo filo dovrebbe essere significativamente più arancione che marrone. La versione seguente, convertita da RAW da Adobe Camera RAW, mostra una resa cromatica reale.

ISO 1600 Qualità dell'immagine

È interessante vedere come si comporta la fotocamera a ISO 1600 perché a molte persone piace scattare foto in condizioni di scarsa illuminazione senza flash. Con la maggior parte delle fotocamere in questi giorni che scatta in modo abbastanza decente a ISO 1600, questo è un punto di riferimento ragionevole per quanto bene la fotocamera offre un compromesso tra rumore e colore e conservazione dei dettagli.

La Panasonic GF1 ha un approccio molto aggressivo alla soppressione del rumore a ISO 1600, mentre la Olympus E-P1 consente un po 'di rumore di colore nella fotografia. Di conseguenza, GF1 perde parte del suo colore. Inoltre, il GF1 non ha gestito l'illuminazione come poteva, conferendo all'immagine una sfumatura verde.

Analisi

Per molto tempo, il mondo dei fotografi aspettava che almeno uno dei principali produttori di fotocamere rilasciasse una piccola DSLR con obiettivi intercambiabili, in modo che potesse competere con le dimensioni e la qualità dell'immagine della serie SLD. Dopo una lunga attesa, compromessi e delusioni, otteniamo due soluzioni completamente convincenti da due produttori. E qual è la parte divertente? Sono relativamente compatibili tra loro poiché entrambi sono standard micro 4/3.

La Panasonic GF1 e l'Olympus E-P1 hanno i loro pregi ed entrambi hanno un'immagine piuttosto attraente. La Panasonic GF1 ha una messa a fuoco automatica più veloce, rendendola una scelta migliore per giornalisti e persone con bambini, anche se dovrai stare attento con il giallo e l'arancione quando scatti in formato JPEG. L'Olympus E-P1 ha un autofocus significativamente più lento, anche se non è così evidente. Questa differenza diventa evidente quando provi a mettere a fuoco durante le riprese video, e non solo è un difetto della fotocamera Olympus, l'obiettivo introduce anche il suo ritardo, mentre l'obiettivo Panasonic da 20 mm che abbiamo testato ha funzionato rapidamente e silenziosamente durante la rifocalizzazione. Speriamo che questo sia lo stesso con il resto delle ottiche di Panasonic e Olympus, forse un aggiornamento del firmware migliorerà la loro velocità.

È assolutamente chiaro che Panasonic e Olympus hanno individuato e sfruttato rapidamente un mercato di nicchia. Come un netbook nel mondo dei computer, le micro telecamere 4/3 vengono consegnate al momento perfetto, offrendo una soluzione compatta per immagini di alta qualità. Non sono economici come i netbook, ma più economici di molti dispositivi.

Se Panasonic è in grado di produrre abbastanza fotocamere, la Panasonic Lumix GF1 ha tutte le possibilità di diventare un bestseller.

Conclusione

Professionisti: Svantaggi:

- alta qualità costruttiva;

- leggero con obiettivo da 20 mm;

- può essere installato su qualsiasi piccolo posto;

- lenti di ottima qualità incluse;

- la fotocamera corregge con successo la distorsione geometrica e l'aberrazione cromatica;

- mirino LCD preciso;

- ottimo bilanciamento del bianco automatico con luce a incandescenza;

- ottime prestazioni di autofocus in condizioni di scarsa illuminazione;

- ottime riprese in condizioni di scarsa illuminazione;

- rilevamento del contrasto molto veloce;

- Migliore definizione dei dettagli nella fotocamera in formato JPEG rispetto a qualsiasi modello precedente;

- niente "strisce" nelle immagini a ISO molto alti;

- ha un flash incorporato;

- La modalità video HD offre una buona qualità;

- la cintura non fa rumore, che viene riparato durante le riprese video;

- l'interruttore del timer non è realizzato dal software, ma sul pannello di controllo;

- mirino elettronico aggiuntivo;

- filtro antipolvere integrato;

- diverse opzioni per il bracketing;

- Varie modalità video con la possibilità di modificare rapidamente le impostazioni del colore;

- Modalità multi-video;

- non c'è limite alla lunghezza del video (AVCHD Lite);

- Possibilità di compressione video AVCHD Lite o Motion JPEG;

- autofocus continuo durante la registrazione video (se l'obiettivo lo consente);

- otto lenti tra cui scegliere;

- La calibrazione analogica virtuale opzionale aiuta a regolare l'apertura e la velocità dell'otturatore nelle modalità di esposizione programmata, manuale e semiautomatica;

- La fotocamera può riconoscere e registrare fino a sei volti per una ricerca rapida sia sulla fotocamera che sul computer.

- L'obiettivo da 20 mm dà vignettatura quando è aperto al massimo;

- i colori giallo e arancione hanno una sfumatura verde nei file JPEG;

- presenza di ghosting con impostazioni di default;

- alto contrasto alla luce solare diretta;

- gamma dinamica limitata rispetto alla maggior parte delle fotocamere SLR;

- rumore ad alti ISO;

- nella modalità di esposizione intelligente, alcune immagini vengono attenuate;

- debole flash incorporato;

- lungo tempo di avvio (rispetto alle fotocamere SLR);

- Bassa durata della batteria grazie all'utilizzo del solo schermo LCD come mirino (rispetto alle fotocamere SLR);

- non c'è stabilizzazione dell'immagine nella fotocamera;

- Il mirino ottico opzionale occupa il contatto caldo;

- nessun controllo diretto sulla velocità dell'otturatore per il video;

- microfono monofonico e nessun jack per microfono esterno;

- Varie modalità video con la possibilità di modificare rapidamente le impostazioni del colore;

- Modalità multi-video;

- non c'è limite alla lunghezza del video (AVCHD Lite);

- Possibilità di compressione video AVCHD Lite o Motion JPEG;

- autofocus continuo durante la registrazione video (se l'obiettivo lo consente);

- otto lenti tra cui scegliere;

- La calibrazione analogica virtuale opzionale aiuta a regolare l'apertura e la velocità dell'otturatore nelle modalità di esposizione programmata, manuale e semiautomatica;

- La fotocamera può riconoscere e registrare fino a sei volti per una ricerca rapida sia sulla fotocamera che sul computer.

Con quasi tutto ciò che desideri in una DSLR con la comodità di una fotocamera digitale compatta, la Panasonic GF1 è la più sofisticata di una nuova categoria di piccole fotocamere digitali con obiettivo intercambiabile. Le sue dimensioni ridotte gli consentono di entrare in borse o valigette molto piccole insieme agli accessori, ma le sue grandi dimensioni del sensore e gli obiettivi intercambiabili significano che non si sacrifica la qualità dell'immagine o la versatilità in una SLR.

Come la maggior parte delle fotocamere digitali tascabili, la Panasonic GF1 non ha un mirino ottico e Live View è sempre attivo. Per girare un video, basta premere un pulsante per avviare la registrazione proprio accanto al pulsante di scatto. Un mirino elettronico (EVF) opzionale si monta sulla Panasonic GF1 come slitta a contatto caldo per coloro che scattano in pieno giorno o semplicemente vogliono lavorare in quel modo.

La Panasonic GF1 è costruita saldamente e in modo compatto e il design si adatta a molti dei recenti appassionati di fotocamere digitali molto popolari di Panasonic, la LX3 e la ZS3.

Non male le prestazioni, la Panasonic GF1 scatta alla velocità di alcune reflex digitali e anche la qualità dell'immagine è piuttosto impressionante, con ISO 800 sembra decente se stampata a 33x48 cm. Abbiamo riscontrato che lo scatto continuo è leggermente più lento di indicato, non 3 fotogrammi al secondo. C'è anche una leggera distorsione gialla e arancione nei JPEG e la gamma dinamica potrebbe essere migliore, ma nel complesso la Panasonic GF1 ha davvero impressionato. Per alcuni, tuttavia, la Panasonic GF1 non è la scelta ideale per la fotografia sportiva perché la mancanza di un mirino ottico rende estremamente difficile tracciare un soggetto.

L'ottica è una parte importante dell'elevata qualità dell'immagine della Panasonic GF1. Entrambi i set di obiettivi hanno un bell'aspetto nei nostri scatti con un'eccellente nitidezza. Sono assemblati in modo solido, la distorsione è bassa, funzionano silenziosamente e rapidamente.

Tra le altre cose, il bilanciamento del bianco automatico funziona bene nel cambiare le diverse condizioni di illuminazione, superando la maggior parte delle reflex digitali in questo senso. Anche la modalità video HD ha goduto di una buona qualità video e ci è piaciuta la possibilità di scattare in modalità priorità di apertura, che solo poche DSLR possono offrire.

Sebbene il flash sia debole, può essere attivato per il riempimento quando necessario e c'è una slitta per il montaggio di un flash esterno. Tuttavia, la modalità in condizioni di scarsa illuminazione della Panasonic GF1 è abbastanza buona, gli ISO elevati sono piuttosto buoni, non introducono molto rumore, quindi la necessità del flash è minima.

Nel complesso, la Panasonic GF1 è una fotocamera estremamente buona per un ingombro così ridotto, con registrazioni impressionanti grazie al suo sistema di qualità del sensore, processore di immagini e ottica fine.