Recensione Palit GeForce GT440

La linea di acceleratori grafici GeForce GT 430/440 di NVIDIA viene seriamente messa da parte dai nuovi modelli, ad esempio la seicentesima serie. Tuttavia, è troppo presto per inviarli a rottami. Considerando la riduzione del prezzo, questi modelli saranno sicuramente di interesse per i giocatori parsimoniosi e possessori di sistemi multimediali domestici.

Quindi, proviamo a capire se vale la pena pagare un extra per la prossima novità o ottenere un hardware un po 'obsoleto. I modelli GeForce GT 430 e 440 sono basati sul chip NVIDIA GF108. La GT 430 si differenzia dal fratello maggiore per le frequenze operative più basse, che inevitabilmente influenzeranno le prestazioni del dispositivo.

Dato che stiamo parlando di rappresentanti di una serie obsoleta, sarebbe più opportuno testare un modello più potente, vale a dire GT 440. Quindi, fate conoscenza con Palit GeForce GT 440. Ha 512 MB di memoria e una frequenza grafica di 810 MHz. L'unità shader funziona a 1620 MHz. Va notato che la memoria appartiene allo standard GDDR5, il che è un indubbio vantaggio. La quantità relativamente piccola di memoria spesso spaventa molti acquirenti. Ma, come dimostra la pratica, nei modelli economici di schede video, l'aumento della memoria è tutt'altro che proporzionale all'aumento delle prestazioni del dispositivo, il che non si può dire del suo costo.

Lo studio delle caratteristiche della Palit GeForce GT 440 dimostra la quasi totale coincidenza della maggior parte dei parametri con il campione di riferimento. Tuttavia, il prodotto di Palit ha un design PCB proprietario e un sistema di raffreddamento originale. Va notato qui che l'azienda offre tre modifiche della GT 440, che differiscono per il design e il dispositivo di raffreddamento utilizzato nel sistema di raffreddamento. Altrimenti, sono quasi identici, fino all'indice. Tuttavia, questo fatto deve essere preso in considerazione, ad esempio, quando si acquista una scheda video tramite Internet, poiché esiste un'alta probabilità di ottenere un prodotto che sembra notevolmente diverso dall'immagine pubblicata sul sito.

La Palit GT 440 viene venduta in una piccola scatola di cartone. Il suo design è abbastanza tipico dei prodotti Palit. Il lato anteriore della confezione è coronato da diversi loghi che informano sulle tecnologie che questo prodotto può vantare di supportare. Inoltre, sono disponibili informazioni sulla dimensione e sul tipo di memoria, nonché sulle interfacce per la trasmissione video.

Esaminando il retro della scatola è possibile ottenere informazioni sulle principali caratteristiche del Palit GT 440 e sui parametri di sistema necessari per la sua installazione. Tuttavia, nell'ultimo paragrafo, gli sviluppatori hanno deciso di stare più attenti. A loro avviso, un alimentatore per un sistema con scheda video che consuma un massimo di 65 W dovrebbe avere una potenza minima di 300 W, con una corrente di 22 A sulla linea a 12V. O si tratta di una configurazione computer molto originale, oppure si è tenuto conto dei prodotti cinesi di Noname. ...

Poiché il dispositivo in questione appartiene alla categoria budget, non dovresti contare su un ricco pacchetto di pacchetti. Oltre alla scheda video stessa, il set di consegna include un manuale di istruzioni e un disco con i driver necessari. Tuttavia, è altamente improbabile che i proprietari della GeForce GT 440 abbiano bisogno di alcuni accessori aggiuntivi.

L'uscita dell'immagine viene eseguita utilizzando le porte DVI, HDMI e D-Sub. Si tratta di una configurazione completamente universale che consente di collegare un monitor, un proiettore o un pannello al plasma al computer senza domande o l'acquisto di adattatori speciali.

Il circuito stampato è realizzato in PCB marrone scuro. La sua lunghezza è di 14,5 cm, con una larghezza di 11,2 cm Le piccole dimensioni consentono l'installazione di questa scheda video nella maggior parte delle unità di sistema moderne. Palit GeForce GT 440 non ha un elevato consumo energetico, quindi non ci sono connettori di alimentazione aggiuntivi.

Il retro è quasi vuoto per un migliore raffreddamento. Considerando che questo modello utilizza solo quattro chip di memoria, la disposizione degli elementi non ha reso gli ingegneri puzzle per molto tempo. Ogni microcircuito ha una capacità di 128 MB. Sono prodotti da Elpida dal Giappone. È interessante notare che, secondo la documentazione tecnica, la frequenza effettiva del passaporto di questi microcircuiti è di 4000 MHz, mentre la frequenza di memoria della scheda video è di soli 3200 MHz. Questa circostanza crea prospettive interessanti per l'overclock e per ottenere un miglioramento delle prestazioni. Naturalmente, per questo devi occuparti di un livello sufficiente di raffreddamento.

La Palit GeForce GT 440 è dotata di un sistema di raffreddamento compatto costituito da un piccolo radiatore in alluminio e una ventola incorporata. Il contatto termico affidabile con il nucleo grafico fornisce un sottile strato di pasta termica. I chip di memoria, così come i transistor di potenza, fanno a meno del raffreddamento aggiuntivo. Tuttavia, su una scheda video di questo livello, la loro dissipazione del calore non è particolarmente elevata.

Senza carico, quando gli automatismi riducono le frequenze della GPU e la velocità più bassa, non c'è praticamente alcun rumore dal suo funzionamento. Sebbene anche in applicazioni pesanti, la GeForce GT 440 non fa molto rumore. I test hanno dimostrato che anche dopo un funzionamento a lungo termine con carico massimo, la temperatura del core grafico non ha superato gli 80 gradi, fermandosi tranquillamente a 79. La ventola è stata attivata del 67%. Per la purezza dell'esperimento, utilizzando il software, la ventola è stata costretta a lavorare a piena potenza. Naturalmente, il rumore è aumentato in modo significativo, mentre il calo di temperatura si è rivelato insignificante e pari a soli quattro gradi.

Nonostante le piccole dimensioni del sistema di raffreddamento, il refrigeratore si è rivelato relativamente alto. Quindi l'interfaccia situata accanto alla scheda video PCI o PCIe molto probabilmente verrà chiusa dopo l'installazione della Palit GeForce GT 440. Un altro limite per i possessori di questo modello riguarda la tecnologia SLI. Se hai intenzione di combinare diverse schede video nel tuo sistema, dovresti prestare attenzione alla GeForce GTX560Ti, o alla Radeon HD6870 di sviluppo di AMD.

Quindi, andiamo direttamente al test. Palit GeForce GT 440 è stato installato su una scheda madre di MSI, ovvero Big Bang-XPower. Altri elementi degni di nota sono il processore Intel Core i7, SSD Kingston da 128 GB. Come RAM sono state utilizzate tre strisce Kingston DDR3-225 con un volume totale di 6 GB. Come puoi vedere, la configurazione è abbastanza potente da escludere la distorsione dei risultati dovuta all'influenza di altri componenti.

Confronteremo Palit GeForce GT 440 con le schede video Radeon HD 6670, Radeon HD 5570, GeForce GTS 450 e GeForce GT 430. Si noti che HD 6670 e GT 430 sono dotate di memoria GDDR3, mentre le altre utilizzano GDDR5.

Come mostrano i risultati, la copia testata non è adatta a giocatori accaniti che apprezzano l'alta qualità e gli alti tassi di FPS. Tuttavia, se l'immagine nel gioco non è la cosa più importante per te, la Palit GeForce GT 440 è abbastanza in grado di "tirare" la maggior parte dei giochi moderni. E non si tratta delle impostazioni grafiche minime. Molto probabilmente, per ottenere un frame rate accettabile, dovrai sacrificare solo un alto livello di filtraggio anisotropo e una risoluzione eccessiva. Come accennato all'inizio della recensione, questa scheda video si adatterà perfettamente a un computer multimediale domestico in grado di soddisfare le esigenze di tutti i membri della famiglia. Inoltre, non dimenticare che in molte applicazioni il modello in questione non era praticamente inferiore ai concorrenti con due grandi dimensioni di memoria. Grazie ai prezzi più bassi per le schede video con 512 MB di memoria,l'utente con esigenze moderate può beneficiare di notevoli risparmi sui costi senza sacrificare le prestazioni del PC.