Recensione flash Nikon SB-910

Recensione flash Nikon SB-910

Per comprendere appieno le capacità e le sottigliezze del flash Nikon SB-910, è necessario leggere le istruzioni o scattare con esso per diversi giorni. È successo così che non avevo istruzioni nel kit. Questo è uno svantaggio indiscutibile non solo dell'attrezzatura per la fotografia. Ma poiché ho scattato a lungo con l'SB-900, non ho avuto difficoltà a comprendere le impostazioni dell'SB-910. Si è rivelato essere quasi una copia di un vecchio flash professionale.

Inizierò a confrontare l'SB-910 e l'SB-900 un po 'più tardi, ma per ora ti fornirò i punti principali dell'utilizzo dell'SB-910.

Innanzitutto, questo flash è in grado di riconoscere automaticamente le fotocamere in formato FX e DX. Bene, se questa operazione non ha avuto successo, nel menu della fotocamera è possibile impostare manualmente il tipo appropriato. A seconda delle impostazioni, quando si utilizza il diffusore di luce integrato, sarà disponibile la lunghezza focale minima possibile (per la fotocamera DX è di 10 millimetri, per la fotocamera FX - 14 millimetri). Solo Nikon SB-900 e Nikon SB-910 possono vantare un angolo di diffusione della luce così ampio. Considerando che 10 mm per DX e 14 mm per FX è il limite angolare per gli obiettivi Nikon, non è necessario chiedere di più. Il flash è in grado di fornire l'illuminazione della scena sia per il full frame FX Nikon 14-24mm f / 2.8G ED AF-S Nikkor che per il grandangolo DX Nikon 10-24mm f / 3.5-4.5G ED AF-S DX Nikkor.

Inoltre, il flash ha uno zoom abbastanza ampio (17-200 millimetri). Infatti, quando si utilizza una fotocamera in formato DX, lo zoom è disponibile tra 10 e 200 millimetri. Poiché la gamma focale più comune per i fotografi full frame è compresa tra 14-200 millimetri, questo flash sarà in grado di funzionare con ottiche comuni.

L'SB-910 ha un numero guida impressionante. Caratterizza la potenza del flash. Il numero "34" indica che il flash è più potente dell'SB-600, SB-700 ed è simile in potenza al Nikon SB-900.

Una caratteristica importante è un buon pacchetto. Include due filtri colorati, una custodia quadrata, un supporto e una cupola di diffusione.

Inoltre, il flash Nikon SB-910 ha tutte le piccole cose indispensabili per la fotografia: illuminazione dei pulsanti, una scheda flash, ricarica rapida, supporto per filtri colorati, illuminazione autofocus a infrarossi, chiusura rapida sulla scarpa e un programma di surriscaldamento intelligente.

L'SB-910 è piuttosto pesante a 410 grammi. Un simile flash non è molto comodo da usare su una linea più giovane di fotocamere (Nikon D5100, D5000 e così via), poiché introduce un grave squilibrio di peso nel kit del fotografo.

L'angolo di rotazione della testa del dispositivo è di 360 gradi. Questa testa è fissata con un pulsante. Per rilasciare il blocco della posizione corrente della testa, premerlo con grande forza.

L'elemento più importante nell'SB-910 è la disponibilità della modalità di comando Master (controllo di altre unità flash), nonché della modalità Slave (modalità slave), che consente di supportare 3 gruppi e 4 canali. In questa modalità di controllo, l'SB-910 può controllare 2 gruppi flash contemporaneamente utilizzando il protocollo Nikon CLS. Questa è una caratteristica importante per molti fotografi, poiché il sistema di illuminazione CLS consente di scattare foto molto interessanti con una fonte di luce situata sui lati opposti della fotocamera. Inoltre, l'SB-910 è dotato di una modalità SU-4 che ne consente il funzionamento sulle fotocamere senza utilizzare la modalità di comando.

L'SB-910 supporta la sincronizzazione FP veloce con velocità dell'otturatore fino a 1/8000. Quando si scatta con il flash durante il giorno, questa è una cosa indispensabile. Ha connettori speciali per il controllo tramite cavo (per riprese professionali e studio serio) e alimentazione esterna, e queste piccole cose sono molto importanti. I connettori sono ben coperti con elastici, l'utente medio non è a conoscenza della loro esistenza.

La Nikon SB-910 ha 3 diverse modalità di riempimento: piatta, ponderata centrale e standard. Il tipo di illuminazione degli oggetti posteriori e anteriori, nonché la loro intensità, dipende dal modello selezionato. Altre caratteristiche e caratteristiche della fotocamera sono disponibili sul sito Web ufficiale del produttore.

Come ogni prodotto, la Nikon SB-910 ha i suoi svantaggi. Per cominciare, il kit flash non include le istruzioni. La custodia inclusa non è progettata per trasportare il flash in una borsa fotografica o in una cintura. Ad esempio, la Nikon SB-900 viene fornita con una custodia comoda da indossare all'altezza della vita e che può essere rapidamente inserita in una custodia per armi quando non viene utilizzata. Per me personalmente e per molti dei miei amici a volte è importante avere con voi una simile "fondina" da cowboy.

L'indicatore di surriscaldamento del flash Nikon SB-910 si accende dopo venti scatti alla massima potenza, il che non sarà sufficiente per un flash professionale. Inoltre, l'indicatore di surriscaldamento non può essere spento.

Va anche notato che il Nikon SB-910 non ha un indicatore di batteria.

Dopo "lusinghe e lancio di fango" voglio passare alle impressioni personali dopo aver utilizzato il flash testato. È molto simile alla Nikon SB-900. Perfettamente assemblato, la professionalità del prodotto è molto sentita. La scritta “Made in Japan” mi ha appena commosso. Il menu è molto comodo e l'illuminazione dei pulsanti non è particolarmente necessaria. Non è un segreto che la velocità di ricarica dipende fortemente dalla qualità delle batterie. Pertanto, non credere a qualcuno che dice una velocità di ricarica di 2,5 secondi, ma piuttosto acquista un buon set di batterie ricaricabili. Il flash Nikon SB-910 è uno di quegli strumenti che vuoi usare sempre.

Confronto tra Nikon SB-900 e Nikon SB-910

Quando confronto l'SB-910 e l'SB-900, noto immediatamente un'importante differenza. Consiste nell'implementazione del controllo della protezione termica. Quando si lavora con un flash Nikon SB-900 in modalità surriscaldamento dopo una serie di accensioni, si passa semplicemente alla modalità raffreddamento (un'immagine corrispondente appare sullo schermo del display). Allo stesso tempo, né spegnere, né accendere, né altri balli con tamburelli daranno vita al dispositivo. È un disastro per le riprese dinamiche. Prova a spiegare a coloro che partecipano al matrimonio di attendere qualche minuto affinché il flash si raffreddi e si riprenda.

Peggio ancora, l'SB-900 inizia a emettere un suono orribile quando si surriscalda. Anche questo è inaccettabile, specialmente quando si filmano matrimoni, battesimi e così via. Quando si utilizza l'SB-910, il flash si surriscalda all'incirca alla stessa intensità, ma non si spegne, ma blocca semplicemente lo scatto. Anche questo non va bene, soprattutto per le fotografie importanti. È sufficiente immaginare la situazione: il flash funziona, ma non dà impulsi luminosi.

Il surriscaldamento influisce notevolmente sui nervi della fotografia e del fotografo. A mio parere, questo è il principale svantaggio dell'SB-910. Ovviamente, l'SB-910 è un po 'meglio del fratello minore, ma un vantaggio molto serio dell'SB-900 (la capacità di disattivare la protezione termica e il suono) fa il suo lavoro sporco. Con la protezione termica spenta, ho scattato negli ultimi due anni, a volte lo faccio molto intensamente, e l'SB-900 lampeggia almeno all'henné. Dà impulsi anche quando la temperatura è già fuori scala - dopotutto, per un professionista, un buon scatto è molto più importante che risparmiare sull'attrezzatura fotografica (alcuni miei amici sono riusciti a fondere Metz-48 in mille pezzi). Ripeto che la protezione termica sull'SB-910, purtroppo, non può essere disabilitata.

Inoltre, nel flash dell'SB-910, la funzione di controllo del suono è pensata meglio: non è più necessario accedere al menu in modalità slave e disattivare o attivare il suono, come si fa nello stesso SB-900. Hai solo bisogno di premere il pulsante di controllo del suono. In modalità slave, un avviso acustico ti informa che il flash si è già ricaricato. Per l'illuminazione creativa, questa è una cosa insostituibile, gli amanti dello strabismo mi capiranno.

Ci sono alcune modifiche nei pulsanti: un pulsante è stato riprogrammato sull'SB-910 e ora avvia il menu. Nell'SB-900, era necessario tenere premuto il pulsante Sì per farlo. Inoltre, i pulsanti di controllo sono leggermente modificati, ma sull'SB-910 e SB-900 i controlli sono abbastanza chiari. Qualsiasi cosa incomprensibile dovrebbe essere cercata nelle istruzioni.

Un altro aspetto positivo dell'SB-910 sono i filtri in plastica multicolore che sono facili e veloci da installare. L'SB-900 aveva filtri a pellicola e il processo di installazione su un diffusore di plastica richiedeva un certo tempo. È vero, è molto più facile acquistare altri filtri per l'SB-900 che per l'SB-910.

Conclusione

Il Nikon Speedlight SB-910 è un eccellente flash professionale, in effetti una versione leggermente migliorata dell'SB-900. Ma, al posto dei professionisti, non mi affretterei ad acquistare un SB-910, se avessi un SB-900.