Olympus E-520

Olympus E-520

SPECIFICHE

MATRICE: 10,0 Mp, 3648x2736, 17,3x13,0 mm

LENTE: Standard 4/3. Obiettivo standard ZD ED 50-200 / 2.8-3.5 SWD (100-400 eq. Mm) e altri obiettivi 4/3

MEMORIA: schede di memoria xD o CF

FOTO: RAW; JPEG; RAW + JPEG

INTERFACCIA: USB, uscita video

DIMENSIONI: 136x92x68 mm

Sono passati molti anni da quando Olympus ha rilasciato la prima fotocamera DSLR standard 4/3, progettata da zero, non basata su DSLR a pellicola. Il tempo vola e la E-520 è già la decima fotocamera Olympus nello standard 4/3. A differenza di molte altre reflex digitali della linea E, la E-520 non è uno sviluppo rivoluzionario, ma piuttosto un aggiornamento dalla precedente E-510. D'altra parte, puoi considerare l'E-520 come più vecchio dell'E-420: è più grande e dotato di uno stabilizzatore ottico.

DESIGN

La fotocamera è leggera, sebbene non faccia parte della linea E-4xx "in miniatura". Con gli obiettivi del kit di piccole dimensioni, è del tutto possibile scattare anche con una mano sola. A proposito, la maniglia è molto ergonomica. Gli sviluppatori Olympus riescono a rendere confortevoli anche fotocamere relativamente piccole per i fotografi con normali mani maschili.

Quando la fotocamera è accesa, viene attivato un filtro a ultrasuoni per la pulizia della matrice, ci vuole circa un secondo.

CONTROLLO

Sono disponibili pulsanti dedicati per le seguenti funzioni: ISO, modalità AF, punto AF, bilanciamento del bianco, tipo di misurazione, stabilizzatore, Live View, blocco dell'esposizione, modalità otturatore, modalità flash e compensazione dell'esposizione. Ottimo per un case abbastanza piccolo. C'è anche un pulsante Fn riassegnabile; ci sono poche funzioni, ma si integrano bene con quelle sopra elencate: anteprima profondità di campo, impostazione WB in base al campione, AF / MF (messa a fuoco automatica / manuale) o interruttore RAW / JPEG. In generale, non ci sono abbastanza piccole cose: una seconda rotellina di controllo (davanti) e un indicatore LCD di stato sul pannello superiore.

I parametri possono essere modificati sia utilizzando i pulsanti dedicati che sullo schermo, nella modalità pannello informazioni attivo - è anche un'opzione abbastanza rapida e conveniente (a proposito, la resa dei colori del monitor viene regolata). Infine, puoi approfondire il menu "in un modo soapbox", ma ci sono principalmente impostazioni di base, quindi dopo aver configurato la fotocamera una volta, puoi quindi concentrarti sullo scatto - il menu non è spesso richiesto.

ACCENSIONE

La leva di alimentazione della fotocamera si trova sotto la ghiera delle modalità ed è scomodo accedervi. Ho il sospetto che ciò sia stato fatto apposta per non accendere (e ancor meno spegnere) la fotocamera involontariamente.

TENERE SOTTO CONTROLLO

Durante la ripresa, il monitor può funzionare in modalità Super Control Panel. Quasi tutti i parametri di ripresa necessari vengono modificati direttamente sullo schermo; oppure premendo il pulsante, ci si può trovare nella posizione corrispondente nel menu.

VELOCE

Il flash viene utilizzato non solo per lo scopo previsto, ma anche per il controllo wireless di flash esterni e per l'illuminazione dell'autofocus con brevi impulsi stroboscopici (a proposito, questo non significa che il flash debba quindi attivarsi).

MODI E FUNZIONI

Naturalmente, c'è una serie di modalità di esposizione PASM, così come una modalità AUTO e 20 programmi di scena. Oltre ai tre soliti tipi di misurazione, ce ne sono due peculiari (sebbene per

Le reflex digitali Olympus sono già tipiche) - punto con trasmissione prioritaria di ombre o aree luminose.

Un'altra funzione per lavorare con la gamma dinamica - SAT (Shadow Adjustment Technology) - sarà utile in caso di illuminazione ad alto contrasto.

Naturalmente, c'è il bracketing dell'esposizione (tre fotogrammi), così come il bracketing per il bilanciamento del bianco e la potenza del flash.

L'autofocus a specchio è veloce, sebbene abbia solo tre punti, di cui solo uno a croce. Lo scatto a raffica viene eseguito ad una buona (anche se non brillante) velocità di 3,5 fps, la lunghezza della raffica è di 8 fotogrammi RAW o più di 20 JPEG.

Lo stabilizzatore può funzionare in tre modalità: normale su due assi, per cablaggio orizzontale e per cablaggio verticale. Quest'ultima opzione può creare confusione, ma qui intendiamo non solo (e non tanto) il tracciamento di un oggetto in movimento verticale come il solito cablaggio orizzontale, solo con una composizione di frame verticale.

Tra le altre funzioni, evidenziamo l'elaborazione nella fotocamera dei file RAW, nonché un ritardo regolabile per il sollevamento dello specchio (utile quando si scatta con un treppiede).

Un'altra caratteristica utile è Pixel Mapping. Gli array di fotocamere digitali contengono milioni di elementi e spesso alcuni di essi non funzionano e il numero di tali difetti può aumentare nel tempo. Appaiono come punti luminosi (o addirittura bianchi) nell'immagine. Possono essere eliminati, mascherati dal software, ma la maggior parte dei produttori ti obbliga a inviare la fotocamera in assistenza per questo, mentre gli utenti di fotocamere Olympus possono farlo da soli.

DAL VIVO

In modalità Live View, sono disponibili tre opzioni di messa a fuoco automatica: utilizzando i sensori AF convenzionali e gli applausi dello specchio associati (sensore AF), AF a contrasto basato sul segnale dal sensore (AF imager, come nei compatti) e un'opzione ibrida che combina entrambi i metodi.

Con l'AF a contrasto, puoi selezionare una delle 11 aree AF ​​e persino abilitare il rilevamento del volto (che può essere utile se stai chiedendo a un bollitore pieno di scattare il tuo ritratto).

Nella modalità AF "ibrida", la messa a fuoco approssimativa viene calcolata in modo contrastante quando si preme a metà il pulsante di scatto e il sensore principale è collegato quando si preme il pulsante. Con tre lenti (Zuiko Digital ED 14-42 / 3.5-5.6, ED 40-150 / 4-5.6 e 25 / 2.8) il dispositivo può funzionare "puramente in contrasto", con altre lenti è la versione ibrida che si attiva. Si noti che in questo caso, il punto AF può essere selezionato solo tra i tre consueti e non tra 11. Sebbene Live View sia abbastanza avanzato, l'autofocus non è affatto veloce come nel Modo A nella E-330 (dove c'era un matrice). Quindi Live View rimane una modalità di scatto piacevole per la messa a fuoco manuale. La E-520 non ha uno schermo orientabile, ma in Live View puoi comunque scattare dal basso o dall'alto, poiché il monitor è chiaramente visibile da un grandangolo.

In modalità Live View, è possibile visualizzare un istogramma o una griglia, l'impostazione ISO, WB e in generale l'intero "pannello di controllo super" (appare solo in una forma traslucida) funziona. Puoi attivare l'ingrandimento 7x o 10x. Lo stabilizzatore è visibile anche in Live View.

QUALITÀ DELL'IMMAGINE

Le immagini a volte sembrano un po 'sottoesposte, a quanto pare, dal desiderio della fotocamera di evitare la sovraesposizione. La resa del colore è corretta (tuttavia, si noti che nella maggior parte dei programmi di scena è attivata la saturazione aumentata). La nitidezza è ottima, c'è poca distorsione. Le ottiche Zuiko sono generalmente buone e l'obiettivo ZD ED 50-200 / 2.8-3.5 SWD che abbiamo testato è assolutamente fantastico.

Per quanto riguarda il rumore, forse gli sviluppatori di Olympus hanno trovato il livello ottimale di riduzione del rumore (questo è sempre un compromesso, perché qualsiasi sistema di riduzione del rumore, insieme all'eliminazione del rumore, "mangia" piccoli dettagli dell'immagine). Se vuoi, puoi cambiare questo livello, ci sono quattro opzioni. Lo stabilizzatore integrato funziona non solo con obiettivi 4/3, ma altri, tra cui Olympus OM, Nikon F, Pentax K, Leica R, Contax RTS, M42, Exakta, installati tramite gli appositi adattatori. Si imposta manualmente la lunghezza focale, che consente al gimbal di calcolare la quantità di compensazione dell'offset.

Foto a ISO diversi:

ISO100

ISO200

ISO400

ISO800

ISO1600

IMPOSTATO

Obiettivo, batteria BLM-1, caricatore BCM-2, tracolla, cavi USB e video, CD con software, istruzioni.

CONCLUSIONI

L'Olympus E-520 è una reflex ricca di funzionalità, flessibile e reattiva. Non è perfetto, ma molto bravo. È perfetto per principianti e amatori avanzati, ma in linea di principio, non sarei sorpreso di vederlo nelle mani di un professionista, ovviamente completo di obiettivi seri.

"+" - Corpo leggero, efficace rimozione della polvere, stabilizzatore integrato, molti programmi scena, buona ripresa continua, Live View avanzato, funzionamento flash wireless, schede di memoria xD e CF.

"-" - Solo tre punti AF, nessun LCD sul pannello superiore, piccolo mirino.

ERGONOMIA

Tutto è comodo e ben pensato, e per il "massimo" manca solo la seconda rotellina di controllo, così come il display LCD di stato.

FUNZIONALITÀ

La funzionalità non è di fascia alta, ma è di livello abbastanza "semi-professionale" - al prezzo di quella iniziale.

QUALITÀ DELLE IMMAGINI

Come sempre con le fotocamere SLR, l'obiettivo ha una forte influenza. Il potenziale dell'apparato stesso è molto alto.

ESEMPI DI IMMAGINI