HD 3D: monitor da 120 Hz di Acer

La 3D Vision stereoscopica di Nvidia è in circolazione da molto tempo, ma i produttori sembrano non avere fretta di implementarla nei loro prodotti. Apparentemente, questo segmento di mercato semplicemente non è ancora abbastanza attraente. E invece di farlo a scapito dei propri sforzi, i produttori preferiscono attendere l'emergere di massa di elettronica di consumo e contenuti rilevanti, ad es. TV 3D, lettori 3D e film 3D che stimoleranno l'interesse dei consumatori per i contenuti stereoscopici nei giochi per PC.

Questa situazione crea una serie di ostacoli per gli utenti che vogliono divertirsi con i veri giochi 3D ora. Uno di questi ostacoli è il numero limitato di monitor 3D attualmente disponibili. Inoltre, mentre 1920x1080 è già diventato lo standard nei monitor domestici di fascia alta, i primi modelli compatibili con 3D Vision avevano una dimensione dello schermo di 22 pollici e oltre e una risoluzione nativa di 1680x1050 pixel.

Fortunatamente la situazione è migliorata e possiamo guardare uno della famiglia di monitor 3D che hanno una risoluzione di 1920x1080 e una dimensione dello schermo di 23,6 pollici.

Acer è stata la prima a realizzare un monitor da 120 Hz con una risoluzione nativa di 1920x1080, dopo sei mesi di modelli da 20 pollici e 120 Hz (1680x1050).

Design esterno ed ergonomia

Oggigiorno è difficile impressionare i consumatori con il nero lucido e la forma originale. Ci sono file di tali monitor in ogni negozio di computer. I designer di Acer sono riusciti a distinguersi dalla massa con mezzi molto semplici: i tre elementi arancioni sulla cornice del supporto del monitor differiscono dal case nero e attirano l'attenzione del cliente. In combinazione con la forma angolare, questi punti arancioni conferiscono al monitor un aspetto un po 'aggressivo, che è utile per un modello da gioco!

A proposito, lo schermo del monitor è opaco, molto probabilmente, piacerà a molti. Lo schermo lucido può sembrare fantastico sullo scaffale, ma produce troppi riflessi nella vita reale.

La vista posteriore è molto standard. Vediamo qui una semplice plastica nera opaca. Si può notare da soli la presenza di fori di montaggio per un supporto compatibile VESA. Possono essere utilizzati per appendere questo monitor al muro o semplicemente sostituire il suo supporto originale con uno più funzionale.

La funzionalità del supporto in dotazione è limitata alla modifica dell'inclinazione dello schermo. Nessuna regolazione dell'altezza e nessuna modalità verticale supportata.

L'Acer GD245HQ è dotato di una gamma completa di ingressi: DVI, HDMI e D-Sub. Le ultime due interfacce saranno inutili se vuoi lavorare in 3D. Non supportano modalità di visualizzazione superiori a 1920x1080 a 60 Hz, mentre le immagini stereoscopiche richiedono una frequenza di aggiornamento di 120 Hz.

Sebbene l'interfaccia HDMI (nella versione 1.3 e successive) supporti frequenze fino a 340 MHz, i chip del ricevitore HDMI utilizzati sono limitati a 165 MHz, ad es. fino a 1920x1200 a 60Hz. E solo di recente si è iniziato a utilizzare chip da 225 MHz. È facile calcolare che questa frequenza non è ancora sufficientemente alta per funzionare in modalità 1920x1080 a 120Hz. È richiesto un ricevitore HDMI oltre 250 MHz.

Una TV 3D risolve questo problema mediante l'interlacciamento (modalità 1080i60) o dimezzando la frequenza dei fotogrammi (1080p30). Entrambe le soluzioni consentono di creare due flussi video, per l'occhio destro e sinistro, utilizzando una larghezza di banda di 165 MHz, ma i monitor dei computer non supportano questa modalità.

Pertanto, DVI è l'unica opzione per abilitare il supporto 3D su Acer GD245HQ. C'è solo un requisito: è necessario utilizzare Dual-Link DVI, ma ogni scheda grafica moderna lo offre. È importante tenerne conto solo quando si acquista un cavo DVI (se quello fornito con il monitor non è adatto a te per qualche motivo), è necessario assicurarsi che supporti Dual-Link DVI. I cavi DVI single-link economici sono rari ma ancora disponibili.

L'unico vantaggio dell'HDMI nell'Acer GD245HQ è che puoi collegare questo monitor a due sorgenti video contemporaneamente, una delle quali sarà in grado di funzionare in 3D.

C'è un jack audio verde a sinistra del supporto. Queste sono le uscite audio ricevute tramite HDMI. Il monitor non dispone di ingresso audio analogico.

I controlli del monitor si trovano sul bordo inferiore destro del case. Non sono contrassegnati sul pannello frontale. Sono presenti solo piccoli punti che indicano la posizione di ciascun pulsante. Questa soluzione sarebbe appropriata se fosse implementata la possibilità di riassegnare la funzione del pulsante, ma la mancanza di un'iscrizione è alquanto scomoda.

OSD e impostazione dei parametri

L'Acer GD245HQ offre le stesse impostazioni di molti altri moderni monitor TN a basso costo.

Premendo un qualsiasi pulsante si apre la pagina iniziale del menu con le seguenti voci:

- apertura del menu Empowering Technology (diverse modalità immagine preimpostate per diversi scenari di utilizzo)

- regolazione automatica (questo parametro non è molto utile per un monitor, che è meglio collegato tramite DVI);

- vai al menu principale;

- controllo del volume del suono;

- selezione dell'ingresso video.

Il menu Empowering Technology offre quattro modalità preimpostate oltre a quella standard in cui tutte le tecnologie di miglioramento dell'immagine sono disattivate. Tre di queste modalità non sono modificabili e la quarta è configurabile dall'utente.

I miglioramenti delle immagini si ottengono aumentando la saturazione del colore, il contrasto e la nitidezza per giochi e film. È improbabile che le persone che preferiscono i colori naturali utilizzino queste modalità.

Anche il menu principale è comune. La prima schermata consente di regolare la luminosità, il contrasto e la temperatura del colore, nonché di accedere alle modalità di miglioramento dell'immagine sopra. La maggior parte di questi elementi non sono disponibili poiché si riferiscono solo a collegamenti analogici.

Le impostazioni dei parametri tecnici di monitoraggio possono essere trovate nella terza sezione. Puoi scegliere la modalità di interpolazione: schermo intero, proporzioni o pixel per pixel. L'Adaptive Contrast Management (ACM) abilita opzionalmente la tecnologia di contrasto dinamico.

L'ultima schermata del menu offre alcune informazioni sul monitor: numero di serie e modalità di funzionamento.

Prime impressioni

Purtroppo, la prima impressione dell'Acer GD245HQ si è rivelata piuttosto sgradevole. Il monitor presenta gravi problemi di nitidezza. Guarda la foto:

I caratteri sembrano a posto a destra, ma la nitidezza estremamente elevata aggiunge un contorno luminoso alle lettere a sinistra. Inoltre, questo dipinto non è una combinazione di due fotografie. Questa è una foto. La linea di demarcazione tra la parte normale e quella "sottolineata" dell'immagine va dall'alto verso il basso esattamente al centro dello schermo.

Dopo alcuni esperimenti, siamo giunti alla seguente soluzione: è possibile eliminare l'effetto disabilitando il sistema di compensazione del tempo di risposta nel menu di servizio del monitor.Per entrare nel menu di servizio, spegnere il monitor, quindi riaccenderlo, tenendo premuto il tasto sinistro.

Ahimè, questa non è certo una buona soluzione. La compensazione del tempo di risposta è completamente disabilitata, quindi il monitor diventa un normale modello da 5 ms anche in modalità 3D, che è troppo lenta per funzionare in sincronia con gli occhiali 3D. In altre parole, è necessario rimettere in azione la compensazione del tempo di risposta in modalità stereoscopica. Inoltre, quando questa opzione è abilitata, il monitor attiva automaticamente il contrasto dinamico.

C'è un modo per eliminare l'eccessiva nitidezza senza disattivare la compensazione del tempo di risposta. Si accede al menu di servizio, si disattiva l'opzione di compensazione, si seleziona Ripristina, quindi si riaccende e si preme Ripristina. Ciò mantiene attiva la compensazione del tempo di risposta e rimuove l'eccessiva nitidezza, ma solo fino al successivo ripristino del monitor (cioè fino alla successiva disattivazione). Questo non è molto conveniente.

Queste manipolazioni un po 'insolite con varie impostazioni indicano chiaramente che il firmware del monitor è stato scritto in fretta e ha molti posti grezzi diversi. La compensazione del tempo di risposta non deve essere correlata alla visualizzazione statica o al contrasto dinamico.

Riassumendo, se ti interessa la capacità del monitor di visualizzare testo e fornire una buona qualità dell'immagine nelle applicazioni 2D, dovresti stare molto attento a controllare il GD245HQ a questo proposito al momento dell'acquisto.

Luminosità e contrasto

Le impostazioni predefinite di luminosità e contrasto del monitor sono state impostate rispettivamente al 77% e al 50%. Il livello di bianco di 100 cd / m2 viene raggiunto al 30% di luminosità e al 44% di contrasto. La luminosità del monitor è controllata dalla modulazione della larghezza di impulso della potenza di retroilluminazione della lampada a una frequenza di 238 Hz. È sempre impostato al massimo in modalità 3D in modo che lo sfarfallio delle lampade non sia combinato con l'accensione delle lenti degli occhiali 3D.

Il monitor ha impostazioni di luminosità e contrasto tipiche. Vorrei solo che la luminosità massima fosse 300-350 cd / m2. Gli occhiali 3D assorbono molta luce, quindi lo schermo appare più scuro rispetto a quando lo guardi in 2D senza occhiali. I monitor 3D richiedono una luminosità leggermente superiore rispetto ai monitor convenzionali.

La luminosità dello schermo varia da 134 a 250 cd / m2 nelle modalità Empowering Technology preimpostate. Va notato che 134 cd / m2 è abbastanza alto per le applicazioni di testo anche con l'illuminazione intensa degli uffici. In un ambiente domestico, potresti voler ridurre la luminosità dello schermo a 70-80 cd / m2 per evitare di affaticare rapidamente gli occhi.

Uniformità della retroilluminazione

Irregolarità del nero medio 5,5% con una deviazione massima del 17,7%. Per il bianco, la luminosità media e massima sono rispettivamente del 6,5% e del 15,5%. Questi sono buoni risultati.

Precisione del colore: gamma, temperatura, gamma di colori

Il monitor ha un contrasto eccessivo con le impostazioni normali.

L'immagine peggiora solo quando si attiva la modalità speciale: il rosso e il verde rimangono invariati, mentre la curva blu si incurva ancora di più. L'effetto complessivo è che l'immagine è più calda e più verde e gli ingegneri Acer ritengono che questi colori abbiano un aspetto migliore, ma è dubbio che questi miglioramenti dell'immagine saranno apprezzati dagli utenti che preferiscono i colori naturali.

L'immagine è stata corretta in modalità utente selezionando R = 94, G = 92 e B = 100. Di conseguenza, a una temperatura di colore di circa 6500 K, abbiamo ottenuto un grigio ragionevolmente accurato senza tinte indesiderate.

Queste cifre sono valide solo per un campione specifico di questo monitor. Un altro campione può essere realizzato e regolato in modo diverso in fabbrica e richiederà regolazioni diverse.

La gamma di colori del monitor corrisponde allo spazio colore sRGB più in blu che in verde e rosso.

Tempo di risposta

In genere, il tempo di risposta dei monitor a 120 Hz viene misurato due volte, in due diverse modalità di frequenza di aggiornamento. Il GD245HQ ha richiesto una terza misurazione, con la compensazione del tempo di risposta disabilitata a causa del difetto sopra descritto.

Alla frequenza di aggiornamento di 60 Hz, il monitor ha un tempo di risposta medio di 3,1 ms (GTG).

Il tasso di errore RTC medio è del 7,8% e il monitor impiega 13,6 millisecondi per correggerli.

A 120 Hz, il monitor ha un tempo di risposta medio di 3,0 ms (GTG) e gli errori sono molto meno evidenti: l'errore medio è del 6,2%, il tempo di correzione è di 5,5 ms. Questi numeri sono buoni come altri moderni monitor 3D. Ad esempio, ViewSonic VX2268wm ha un tempo di risposta più rapido ma un tasso di errore RTC più elevato.

Pertanto, il raddoppio dell'immagine in modalità stereoscopica è altrettanto evidente sul GD245HQ come su altri monitor 3D come il Samsung 2233RZ o il già citato ViewSonic. Puoi individuare gli artefatti caratteristici se sai dove guardare, ma non sono troppo rozzi e non rovineranno la tua esperienza di gioco 3D.

A volte gli utenti segnalano un problema con la visualizzazione parziale del contenuto stereoscopico: il terzo superiore dello schermo mostra come una normale immagine 2D o un'immagine stereoscopica abbia un alto livello di artefatti visivi. Durante il test dei monitor, un tale problema non è mai stato notato, il che ci consente di concludere che potrebbe dipendere dal computer e non dal monitor, poiché i proprietari di vari modelli di monitor si lamentano di questo.

Quando la compensazione del tempo di risposta è disattivata, il GD245HQ rallenta e il suo tempo di risposta medio aumenta a 12,9 ms (da grigio a grigio) con un massimo di 25 millisecondi. Con questa velocità non è più possibile utilizzare occhiali 3D, che richiedono una velocità minima di 8 millisecondi tra i fotogrammi, quindi, per evitare artefatti di un'immagine stereoscopica, il monitor deve mantenere la transizione tra due fotogrammi il più breve possibile, a 3-4 millisecondi.

Conclusione

L'Acer GD245HQ potrebbe essere definito un buon monitor 3D se il suo firmware non ha rovinato la qualità dell'immagine in modalità 2D. Per evitare questo problema, dovresti controllare l'esempio GD245HQ che stai per acquistare per vedere se ha una normale qualità dell'immagine 2D sul lato sinistro dello schermo.