COME INNAFFIARE I FIORI DURANTE LA VACANZA - fai da te l'irrigazione automatica

Acquista un sistema di catering automatico o trapianta le piante in vasi da fiori intelligenti. Questo è un modo affidabile per annaffiare i tuoi fiori mentre sei in vacanza. Versa l'acqua nella vasca e fino a dodici settimane non puoi preoccuparti, i fiori non si seccheranno.

Ma sfortuna, queste opzioni non sono economiche. Il costo dei modelli costosi si trascina di quasi 5mila grivna. Pertanto, se il capitale libero è già stato speso, sarà necessario ricorrere a opzioni di irrigazione alternative.

Prima di tutto, rimuovi i vasi di fiori dai davanzali delle finestre e mettili sul pavimento all'ombra e tende le finestre nella stanza. Se possibile, quando si parte durante le stagioni fredde, regolare la temperatura della stanza su una media di 18 ° C. In questo modo, riduci l'evaporazione dell'umidità e riduci la necessità di annaffiare durante la tua assenza.

  • Innaffia bene le piante prima di partire.
  • Fai rotolare il terreno nei vasi da fiori con pacciame naturale - segatura, trucioli, corteccia frantumata, ecc. Questo aiuterà a mantenere l'umidità nei vasi più a lungo.
  • Per ridurre l'evaporazione, sfoltisci le foglie su ogni pianta.

Opzione 1: spruzzatore d'acqua per i fiori durante le vacanze "fino alle ginocchia in acqua"

Il modo più semplice è fornire l'irrigazione alle piante che amano l'umidità (monstera, felci). Posiziona i vasi da fiori in vassoi profondi d'acqua e l'umidità verrà costantemente aspirata attraverso i fori sul fondo, bagnando le radici.

Ma a parte le "pagnotte d'acqua", questo metodo non è adatto a nessuna pianta. Dalla costante permanenza in acqua, il sistema radicale marcisce e il fiore muore.

Opzione 2: annaffiare i fiori in assenza dei proprietari "Bottiglia che perde"

  • Prendi una bottiglia di plastica vuota con tappo a vite:
    • per vasi da fiori piccoli da mezzo litro,
    • per grandi - un litro e mezzo.
  • Fai alcuni buchi nella copertura di plastica con un punteruolo.
  • Riempi la bottiglia d'acqua, ruotala e capovolgi.
  • Posiziona nel terreno e rinforza con diversi bastoncini conficcati in un vaso di fiori.

Scorrendo gradualmente, l'acqua provvederà ad annaffiare i fiori durante le vacanze.

Opzione 3: come conservare i fiori al chiuso o "Un vaso con stoppini"

  • Metti una grande bacinella o una pentola d'acqua su uno sgabello.
  • Posiziona i vasi e le fioriere sul pavimento attorno allo sgabello.
  • Taglia strisce di 50-70 cm dalla benda, in base al numero di vasi da fiori. Per vasi grandi, non uno, ma due o tre pezzi sono migliori.
  • Intreccia i fasci (stoppini) dalle strisce tagliate.
  • Immergi un'estremità del laccio emostatico nell'acqua e l'altra in ciascuna pentola.

L'acqua bagnerà il laccio emostatico e lo percorrerà fino a terra. Hai solo bisogno di stimare correttamente il volume del contenitore con acqua per garantire un'irrigazione uniforme dei fiori durante le vacanze. È anche meglio posizionare ciascuno di questi stoppini in un tubo di plastica (colloquialmente "cambrico") in modo che non si asciughi anche al caldo.

Opzione 4: "Irrigazione con elettronica"

Il mio vicino - un ingegnere con un diploma KPI - ha dotato un semplice sistema elettronico per l'irrigazione.

  • Ho praticato un foro sul fondo del vecchio bollore, ho messo un treppiede e vi ho inserito un tubo di scarico.
  • Ho installato un'elettrovalvola sul tubo (dice che non è un problema ottenerla). Il tubo vicino alla valvola diverge in diversi tubi, ognuno dei quali conduce al proprio vaso di fiori: sono posizionati attorno all'ebollizione sul pavimento.
  • La valvola è controllata da un temporizzatore convenzionale. E ora, prima di partire in vacanza, l'ingegnere imposta un intervallo di tempo sul relè, dopodiché viene attivato e apre la valvola sul tubo di scarico per diversi minuti al giorno.

Pertanto, è garantita l'irrigazione completa delle piante da interno.

Opzione 5: "Accumulatore d'acqua"

L'ultimo "squittio" della moda floricola è l'idrogel. È un polimero traslucido in perle, pezzi o granuli. Se è immerso in acqua per 6-8 ore, si gonfia. Quindi, versato a terra in una pentola, rilascia gradualmente umidità nel terreno. Inutile dire che un modo elegante per innaffiare le tue piante quando esci! Ma gli scienziati britannici hanno scoperto che l'idrogel si asciuga polveroso, rilasciando tossine pericolose.

La natura ha inventato a lungo una "batteria ad acqua" assolutamente innocua: il muschio ordinario! Immergilo in acqua e adagiala sulla superficie del terreno in un vaso di fiori. Idrata regolarmente il terreno per diversi giorni.

Qualunque sia il metodo di irrigazione scelto, provalo qualche giorno prima di partire per regolare l '"attrezzatura per l'irrigazione".

Bel tempo in vacanza e un felice ritorno a casa dalle vostre piante!

Articolo utile: "Come conservare i fiori per rimanere più a lungo in un vaso"

Guarda un video su come effettuare l'irrigazione automatica dei fiori usando i lacci