COME SCARICARE L'ACQUA DA UNA CALDAIA - come rimuovere il calcare da una caldaia

Importante

Si sconsiglia di pulire da soli la caldaia se il prodotto è in garanzia. Se necessario, contattare il centro di assistenza, dove gli specialisti eseguiranno con competenza il lavoro necessario. Questo articolo è per coloro le cui caldaie NON sono in garanzia.

  1. Aprire il rubinetto dell'acqua calda sul miscelatore, questo è necessario per scaricare la pressione all'interno del serbatoio;
  2. Aprire il rubinetto del tubo di collegamento dell'acqua calda alla caldaia in modo che l'aria possa entrare nel serbatoio;
  3. Aprire il rubinetto per lo scarico dell'acqua dallo scaldabagno, dopo aver collegato il tubo di scarico;
  4. Dopo lo scarico, controllare se tutto il liquido è stato rimosso.

Se apri un rubinetto con acqua calda e chiudi l'alimentazione alla casa, non sarai comunque in grado di scaricare l'acqua dalla caldaia. L'acqua calda viene aspirata dalla parte superiore del serbatoio, dove sale riscaldata per convezione.

  • Per scaricare l'acqua all'interno del serbatoio, è necessario far passare l'aria attraverso il tubo di alimentazione dell'acqua calda (ACS).
  • Scollegare l'unità dall'alimentazione per sicurezza.
  • Chiudere la fornitura di acqua fredda allo scaldabagno.
  • Aprire solo un rubinetto dell'acqua calda per drenare eventuali residui. Quindi, rilascia la pressione.
  • Svitare il fissaggio della bandierina (leva) sulla valvola di sicurezza in ingresso caldaia.

  • Apri la leva. L'acqua uscirà dalla valvola di sicurezza e l'aria verrà “aspirata” nel miscelatore dell'acqua calda (sentire un gorgoglio nel rubinetto). Se lo scarico non è collegato alla fogna, sostituire un secchio. Dopo averlo riempito, chiudere il rubinetto, svuotare l'acqua e ripetere. Se la pressione non è sufficiente a "spostare" l'acqua, ci sono solo due vie d'uscita:
  1. Smontare i collegamenti dei tubi flessibili, i raccordi in metallo-plastica o i raccordi americani.
  2. Se non sono smontabili, mettere un tubo di gomma sul beccuccio del rubinetto più vicino nell'unità e soffiare nella parte superiore dei polmoni in modo che l'acqua della fornitura di acqua calda entri nella caldaia.
  • Quando l'acqua è scaricata, chiudere la valvola di intercettazione.

Importante: indipendentemente da come si scarica l'acqua dallo scaldabagno, nel serbatoio da litro rimarranno comunque fino a due secchi. Perché il tubo dell'acqua fredda è sollevato sopra il fondo del serbatoio in modo che l'elemento riscaldante sia costantemente nell'acqua. Scaricare l'acqua rimanente dalla caldaia svitando la stufa.

Come pulire una caldaia

Solo smontando è possibile pulire il serbatoio del riscaldamento dell'acqua. Anche se l'unità ha un filtro anticalcare, nel pallone del quale si può versare l'acido citrico, non aspettatevi un risultato adeguato.

  • Dalla reazione con l'acido, la scala si deposita sul fondo. Durante il lavaggio, uscirà una piccola sospensione, perché sul fondo del contenitore non c'è movimento di liquido di forza sufficiente.
  • A causa dello strato compattato, la parte inferiore del serbatoio si riscalderà di più, "consumando" più elettricità, e ci vorrà più tempo del solito per riscaldare l'acqua.

Come pulire una caldaia a casa con le tue mani.

  • Scollegare la stufa dalla rete elettrica e rimuovere le viti che fissano il coperchio decorativo.
  • Sotto c'è un termostato con cavi di alimentazione e una lampada di segnalazione. Scollegare i contatti della lampadina e i fili del cavo di alimentazione.
  • Ricorda (fotografia) lo schema di collegamento dello scaldabagno.
    • Di solito il filo marrone è collegato alla fase, il blu a zero.
    • Giallo e verde sono usati per la messa a terra, sono collegati al corpo del serbatoio.
  • Chiudere l'ingresso / uscita dell'acqua dello scaldabagno. Ora estrarre con attenzione il termostato dall'alloggiamento del tubo del riscaldatore. Posizionare un contenitore sotto la caldaia per evitare che l'acqua residua si rovesci sul pavimento.
  • Svitare lentamente l'elemento riscaldante con la chiave. Prenditi il ​​tuo tempo per estrarlo, lascia che l'acqua scoli via con pezzi di calcare.
  • Estrarre la stufa con movimenti fluidi a sinistra / destra per non rompersi.
  • Pulire i depositi e sciacquare la caldaia con acqua corrente.

Come decalcificare gli elementi riscaldanti

Rimuovere gli strati di strati con un coltello. Elimina solo quelli che si sfaldano.

Per aumentare l'effetto, preparare una soluzione detergente:

  • tagliare il collo di una bottiglia di plastica da due litri e riempire con acqua calda;
  • sciogliere due sacchetti di acido citrico e immergere la parte nella soluzione;
  • lasciare una notte per sciogliere la scala.

Cambiare tempestivamente l'anodo di magnesio, che si trova accanto all'elemento riscaldante. Riduce l'accumulo di calcare sul riscaldatore e protegge le pareti del serbatoio dalla ruggine.

Ora puoi montare la caldaia. Al termine, controllare la tenuta dell'installazione dell'elemento riscaldante.

  • Aprire lentamente i rubinetti di entrata / uscita del bollitore. Quando l'acqua scorre dal miscelatore "caldo", il serbatoio è pieno.
  • Se la caldaia non perde, collegare il cavo di alimentazione al termostato. Collegare i fili e avvitare la copertura decorativa.
  • Collegare l'elettricità allo scaldabagno. Aspetta che l'acqua si riscaldi.

Articolo utile: "Come scegliere una caldaia: quale è migliore e più economica?"

Guarda il video su come pulire la caldaia passo dopo passo