Recensione Sony A290

La Sony Alpha A290 si basa sul processore d'immagine Sony BIONZ e su un sensore d'immagine APS-C (23,5 x 15,7 mm) da 14,2 megapixel effettivi. Il sensore è montato su piastre mobili per un'efficace stabilizzazione dell'immagine SteadyShot ed è alloggiato dietro un attacco dell'obiettivo compatibile anche con obiettivi AF Minolta e Konica Minolta. L'Alpha A290 è in grado di scattare a 2,5 fotogrammi al secondo, con un buffer per 6 RAW o JPEG illimitati. L'A290 contiene anche il sistema anti-polvere proprietario di SONY, con rimozione della polvere ottenuta da un meccanismo di spostamento del sensore.

La Sony Alpha A290 ha corpi simili all'Alpha A230, ma con una disposizione dei controlli più tradizionale che dovrebbe essere più comoda. Come con il modello precedente, l'A290 ha un'interfaccia dal design chiaro e semplice che riduce il numero di pulsanti sul pannello posteriore, oltre a un design dell'interfaccia grafica con ampia personalizzazione tramite il display LCD e una chiara visualizzazione delle impostazioni correnti. Lo schermo visualizza il set massimo di informazioni utili dai sensori, che mostrano l'effetto di ciascuna variabile sulle immagini in condizioni diverse. L'Alpha 290 ha un mirino ottico TTL a specchio penta-DACH con copertura del 95%, ingrandimento 0,83x, correzione diottrica da -2,5 a +1,0 m-1 e un punto di vista da 16,5 mm. Sul retro, la Sony A290 include un LCD da 2,7 "con un QVGA 230k punti.Il display Alpha A290 è fisso e offre cinque livelli di controllo manuale della luminosità. Come l'A230, il Sony A290 non ha Live View, quindi con questa fotocamera è possibile utilizzare solo il mirino ottico.

La Sony A290 utilizza un sistema di messa a fuoco automatica a nove punti. La sensibilità ISO inizia da 100 e raggiunge un valore massimo di 3200 e velocità dell'otturatore da 1/4000 a 30 secondi più il mantenimento. Misurato da un SPC cellulare a 40 segmenti, questo modello dispone anche di ottimizzazione della gamma dinamica, flash automatico integrato e slitta per flash esterno. L'autoscatto scatta tre o cinque foto dopo un ritardo di 10 secondi. Il collegamento a un PC viene effettuato tramite USB 2.0 High-Speed, nonché HDMI per il collegamento a schermi ad alta definizione.

La fotocamera è alimentata da una batteria NP-FH50, che incorpora la tecnologia ActiFORCE di Sony per caricare la batteria più velocemente e migliorare la precisione delle informazioni sulla carica.